Accoglienza a Caprona

Donatella Filippi. Era l’ultima persona rimasta di quanti erano stati ospitati nella casa di Caprona. Da circa un mese Donatella è tornata alla casa del Padre e adesso l’appartamento da lei occupato è rimasto vuoto. Quale destinazione?

Il Consiglio Pastorale della nostra parrocchia, negli ultimi due incontri, ha ribadito la volontà di rispettare gli obiettivi per cui questa casa era stata acquistata e restaurata: casa della Comunità e casa di Accoglienza per persone in situazione di bisogno o di emergenza.

Dal momento che anche prima dell’occupazione si erano presentate notevoli difficoltà per la gestione della casa, il Consiglio Pastorale ha deciso di affidare l’appartamento ad un ente che abbia la capacità di gestirla e nello stesso tempo garantisca la finalità di accoglienza; la scelta è stata per l’Associazione “Sante Malatesta”, che ha l’obiettivo di accogliere, ospitare e aiutare studenti stranieri in difficoltà.

Prima di essere abitata la casa ha bisogno di essere ripulita, sistemata, imbiancata, arredata. Vogliamo fare tutto in brevissimo tempo perché ci sono studenti che ne hanno urgente bisogno.

Qui di seguito gli interventi da fare.

  • Pulizie: vari rifiuti e arredi da rimuovere. Pareti da spazzolare, chiodi e ganci da togliere, buchi da stuccare, imbiancare.
  • Arredamento: Stiamo cercando: Pensili da cucina, 1 armadio (Massimo 4 ante), 2 comodini, 2 scrivanie piccole, 4 materassi da 1 piazza.

Ci ritroviamo per iniziare i lavori: Sabato 16 Dicembre ore 9.00 presso la casa di Caprona.

Chi ha tempo e buona volontà di aiutare, chi ha materiale da offrire è pregato di contattare Juri Riccardi

Articoli correlati