Caprona: una casa, un segno. Grazie!

casa caprona

Domenica scorsa è stato un piccolo «momento storico» per la nostra comunità. Finalmente, dopo sei anni, abbiamo (ri)aperto la nostra casa di Caprona. E’ bello ringraziarci reciprocamente ancora una volta, soprattutto perché Caprona, in qualche modo, assume per tutti noi il valore di un segno. Intanto è segno di accoglienza: uno sguardo all’altro che mette in crisi, che fa discutere, che li lascia illuminare dal Vangelo ma che, alla fine, diventa scelta condivisa e coraggiosa; inoltre è segno perché – come è stato ricordato nei discorsi di ringraziamento – ci dimostra come una comunità viva grazie all’impegno di tutti e di ciascuno: vivere in comunione altro non significa che fare ciascuno la propria parte e metterla al servizio del prossimo.
Ancora grazie, pertanto, grazie di tutto cuore!

Don Carlo e Don Federico

Articoli correlati