Finalmente

casa caprona

…dopo sei anni, possiamo rientrare nella nostra casa di Caprona. Sei anni non sono pochi, è un tempo lungo, per tutto questo tempo la casa non ha fatto più parte della storia della nostra comunità, non esisteva per i nostri incontri,  per le nostre feste, per i nostri appuntamenti. Eppure la casa era ancora lì, ma non era accessibile.

E’ stata una situazione strana, che si è protratta per  troppo tempo, complessa e di non facile comprensione. Sempre più ci stiamo rendendo conto che questa situazione ha generato nella comunità pensieri e sentimenti estremamente diversificati: la possibilità di rientrare nella casa è per alcuni un’opportunità attesa con ansia, perché ricorda tante belle esperienze e fa rinascere la speranza di ripeterle ancora, per altri qualcosa di lontano e quasi dimenticato, per cui sembra di scarso interesse, per altri ancora, soprattutto per i più giovani e per quanti sono venuti ad abitare in parrocchia negli ultimi anni, qualcosa di sconosciuto e, se sconosciuto, ovviamente non interessa e neppure incuriosisce..

Non spendiamo parole per ricordare tutta la storia, avremo tempo per ripercorrerla insieme, come pure non vogliamo parlare dell’importanza e del significato che  questa casa ha avuto e ha per la parrocchia. Adesso pensiamo a partecipare tutti a questo momento.

Domenica 17 ci ritroviamo tutti insieme, quanti già la conoscono e quanti ne hanno solo sentito parlare. Sarà un momento di incontro, di festa, di conoscenza reciproca, di riscoperta della nostra casa con l’augurio che diventi la vera casa di tutti.

In questi giorni abbiamo iniziato ad imbiancare, poi sarà il momento delle pulizie finali. Se qualcuno vuole unirsi a noi, sarà accolto con gioia.

Articoli correlati