Insieme ai Sacerdoti

insieme ai sacerdoti

 

Domenica 26 Novembre 2017

Giornata di sensibilizazione per il sostentamento del clero

Questa domenica in tutta Italia è dedicata al dono dei sacerdoti diocesani in mezzo a noi. Sono ministri dei sacramenti e amici della nostra vita, sollievo per i poveri e i soli, missionari nel nostro territorio, nelle carceri e negli ospedali, nelle grandi città italiane come nei paesi di montagna e nelle isole. Oltre 400 di loro sono inviati nel Terzo mondo. Ma tanti cristiani non sanno che possono sostenere la loro missione ogni giorno.

Il loro sostentamento è affidato ai fedeli, come nelle comunità cristiane delle origini, in segno di comunione. Basta un’Offerta piccola, ognuno dia nelle sue possibilità. Ma non rinunciamo a partecipare al loro sostentamento, che è il nostro grazie per la loro vita donata al Vangelo e agli altri. Magari prendiamo l’abitudine di ripeterla durante l’anno. Li accompagneremo nella missione. E renderemo visibile la Chiesa-comunione, indicata da Gesù.

Possiamo donare:

  • con i bollettini postali, disponibili nell’espositore in fondo alla chiesa.
  • attraverso bonifico bancario, verso Istituto centrale per il sostentamento del clero- Erogazioni liberali, via Aurelia 796, Roma 00165.
  • sul conto corrente postale 57803009, intestato a: Istituto centrale per il sostentamento del clero- Erogazioni liberali, via Aurelia 796, Roma 00165.
  • con carta di credito
  • con un’Offerta diretta all’Istituto diocesano sostentamento clero.

Le donazioni per i sacerdoti sono deducibili dal proprio reddito annuale fino ad un massimo di euro 1.032,91

Ogni importo è deducibile dalla dichiarazione dei redditi. Le ricevute dei versamenti sono da inserire nella dichiarazione.

 

Al SACERDOTI NON PROVVEDONO NÉ LO STATO NÉ IL VATICANO
Fin dal 1984, anno del Concordato tra Stato e Chiesa cat­tolica, sono i fedeli ad avere la piena responsabilità del sostegno economico della Chiesa e dei suoi sacerdoti at­traverso due strumenti non alternativi tra di loro: l’8xmille e le Offerte per il sostentamento dei sacerdoti.

PERCHÉ DONARE L’OFFERTA SE C’È GIÀ L’8xMILLE?
Oggi le Offerte coprono solo il 2% del fabbisogno, dun­que per remunerare i nostri sacerdoti bisogna ricorrere alI’8xmille. La tua Offerta quindi sostiene i sacerdoti e per­mette di destinare più risorse dell’8xmille ad altre attività pastorali o di carità.

DOVE VANNO A FINIRE LE OFFERTE?
All’Istituto Centrale Sostentamento Clero che le distribui­sce equamente tra i circa 35.000 preti diocesani, tra cui circa 3 mila preti ormai anziani o malati, dopo una vita intera a servizio del Vangelo e del prossimo. E circa 500 missionari nel Terzo mondo.

E LE OFFERTE RACCOLTE DURANTE LA MESSA?
Le offerte vanno nella cassa parrocchiale per tutte le varie spese (utenze, pastorale, attività, manutenzione ordinaria e straordinaria, ecc…). Dalla cassa parrocchiale ogni parroco può trattenere 7 centesimi al mese per abitante (quota ca­pitaria). Quasi la metà delle parrocchie italiane però ha solo 1.000 abitanti e in queste i parroci disporrebbero solo di 70 euro. Le Offerte raccolte dall’Istituto Centrale vengono allora in aiuto ad integrazione della quota capitaria.