Lettera aperta ai Giovani

disegno-di-lettera-busta

Pisa, 12 Marzo 2017

Caro giovane, cara giovane della nostra comunità,

vorremmo indirizzarti questa lettera chiamandoti per nome. Per ovvi motivi non è possibile, ma ti preghiamo di non dubitare del desiderio di raggiungere proprio te: non importa se pratichi o meno, non è richiesto neanche il tuo «fedometro». Quello che ci interessa dirti è intanto «grazie» per la tua attenzione. Ti ruberemo solo poco tempo.

Come hai visto o sentito dai giornali, da Internet, dalla TV, lo scorso anno Papa Francesco ha pensato di riflettere con tutta la Chiesa sul tema della famiglia. Lo stile con cui tutto questo è avvenuto è quello della sinodalità, un termine che vuol dire «fare insieme una strada», «camminare insieme». Permettici allora di affiancarti, di disturbarti per un breve tratto di percorso per darti una bella notizia: così come c’è stata nella Chiesa questa grande riflessione sul tema della famiglia, nel 2018 il Papa e tutta la Chiesa vivrà un anno specialmente dedicato al tema «Giovani, fede e discernimento». Che t’importa? Lo stile della sinodalità permette a tutti di essere ascoltati: finalmente hai l’opportunità di dire la tua, sia per dire cose belle della Chiesa, ma anche per criticare. La Chiesa è fatta di uomini e donne che possono sbagliare e spesso ciò accade, purtroppo talvolta anche gravemente! Eppure, questa Chiesa, con i suoi lati belli e con le sue brutture, per i cattolici è una madre: si critica, ma ciò non toglie che una madre resti una madre. Del resto, è anche vero – e forse ne hai fatto esperienza – che la Chiesa è fatta di persone che, nella semplicità della loro vita, compiono eroici gesti di fede, magari anche senza saperlo: e tra questi, forse, ci sei anche tu, o un tuo caro!

A tutte le Parrocchie, per mezzo della Chiesa Diocesana e del Servizio di Pastorale Giovanile, sarà consegnato un testo e un questionario: rispondere vuol dire cogliere l’occasione per far si che la tua voce giunga in questo grande fiume di riflessione che sta per aprirsi. Come fai? Ci stiamo organizzando per pensare un incontro aperto, non solo della nostra Parrocchia, ma anche con tutto il Vicariato (praticanti e non)! Tieni d’occhio i prossimi numeri de «Foglio Incontri» e a breve sapremo luogo e orario dell’appuntamento.

Ti preghiamo di non perdere quest’occasione: per noi è preziosa la tua opinione! A presto, allora, e buon cammino!

Don Carlo e Don Federico

 

Articoli correlati