Ministranti cercasi!

chierichetti

Vuoi partecipare alle celebrazioni

in modo diverso?
…in primissima fila…
…con la veste bianca…
…a fianco del don…
…al servizio della comunità…

Vuoi metterti i gioco?

ti aspettiamo!!

A chi è rivolto questo invito? A tutti voi ragazzi, piccoli e grandi. Ma avete mai pensato che cosa significa veramente fare il chierichetto? Sono elencati alcuni “modi”, questi sono gli aspetti esteriori e pratici ma ce ne sono altri che è bene tener presenti e che sono le motivazioni più importanti, ovvio che, per spiegarli, non è sufficiente una breve frase, come quelle accanto.

Gesù durante l’Ultima Cena ha detto “fate questo in memoria di me”, cioè ha comandato agli apostoli di ripetere quella cena in sua memoria, e noi la ripetiamo sempre nella Santa Messa; i chierichetti sono coloro che sono i più vicini a Gesù durante questa Cena.

Il sacerdote non celebra la S. Messa solo per se stesso, è chiamato a celebrarla per tutta la comunità, ci sono altri che nella celebrazione hanno dei ruoli importanti oltre il sacerdote: i lettori, i ministri della comunione, i suonatori, i cantori, anche il ruolo dei chierichetti è importante perché contribuiscono, con il loro servizio, al decoro e alla bellezza della celebrazione.

Qualche domanda:

Ma io mi vergogno!…. tutti all’inizio provano un po’ di vergogna e di imbarazzo, ma basta un po’ di abitudine e la vergogna passa subito, e poi perché vergognarsi: siamo vicini a Gesù e se siamo in tanti è ancora più bello, perciò chiama anche i tuoi amici.

Ma io non so come fare!… semplice, i chierichetti più grandi e più esperti saranno non solo disponibili ma anche contenti a dirti cosa e come fare, e poi si faranno delle prove tutti insieme, proprio per imparare bene come comportarsi intorno all’altare e che cosa fare.

 

Articoli correlati