Una targa a don Battaglini

Questa domenica, 3a di Avvento 2022, scopriamo una targa, posta su di una parete della nostra chiesa, in memoria di don Danilo. L’idea è nata da un gruppo di persone della parrocchia spinte dal desiderio di avere un segno, sempre visibile a tutti, per non dimenticare colui che per tanti anni è stato pastore e guida della comunità.

Chi ha conosciuto da vicino don Danilo e ha collaborato con lui non ha certo bisogno di una targa per ricordarlo, ma proprio queste persone hanno sentito il bisogno di mettere questo segno con un obiettivo ben preciso: il tempo passa e, a differenza del passato, cambiano in fretta molte cose, non ci sono eventi che vengono tramandati, ogni giorno ci sono avvenimenti nuovi e le notizie di tutto il mondo fanno cancellare in poco tempo anche gli avvenimenti più significativi di casa nostra.

Questi i motivi che condividiamo perciò anche noi riteniamo opportuno e doveroso mettere una targa in ricordo di don Danilo, parroco ancora ricordato con stima e affetto. Ma per le nuove generazioni? Per quelli che verranno ad abitare nel nostro quartiere? Ci auguriamo che questa targa susciti in loro delle domande e si chiedano chi era questo sacerdote e che cosa ha fatto per la sua gente.

A questo punto cogliamo l’occasione per far presente che è in programma la pubblicazione di un libro che presenterà non solo la vita e l’opera di don Danilo ma anche come è stato visto, conosciuto, amato da quanti gli sono stati accanto. L’opera viene pubblicata proprio con l’obiettivo di lasciare a coloro che non lo hanno conosciuto non solo un ricordo ma anche i suoi insegnamenti, il bene che ha voluto alla sua gente, le passioni che ha suscitato e soprattutto perché è stato seguito e amato

Don Carlo e Don Federico.

Articoli correlati