Due parole sull’orario delle Messe di Natale

Da un po’ di tempo, nel Consiglio Pastorale, veniva fuori l’idea di unificare le celebrazioni di Pasqua e di Natale tra I Passi e S. Stefano. Lo scopo è duplice: far sì che la comunità sia il più possibile radunata durante l’Eucaristia, manifestando così al meglio il nostro essere Unità Pastorale e, al contempo, garantire celebrazioni più belle in quanto ad animazione, coro e ministranti.

Per questo Natale i pareri del Consiglio erano diversi, tra soluzioni che avrebbero evitato unificazioni, soluzioni intermedie e soluzioni che vedevano più unificazioni.

Di fronte a questo abbiamo optato per uno sguardo che andasse più in là del futuro immediato (in altre parole il contingente Natale 2016), muovendoci secondo il criterio della prudenza e del fare un passo alla volta, consentendoci sempre l’essenziale verifica col Consiglio Pastorale.

Alla luce di questo, abbiamo pensato di unificare le veglie facendone una sola a I Passi, ma, almeno per questa volta, di lasciare invariati gli orari del Natale secondo il consueto orario della domenica.

L’idea potrebbe essere quella di fare questa veglia di Natale a I Passi e, magari, la prossima (se non quella di Pasqua), in S. Stefano, per poi alternare sempre. Iniziamo con la veglia tutti insieme a I Passi con il semplice criterio dello spazio e del parcheggio. Il tutto, poi, è rimandato alla verifica con il Consiglio Pastorale.

Don Carlo e Don Federico

 

 

 

Articoli correlati