E’ bello sapere che…

Quando l’influenza imperversa,  può capitare che chi si è preparato a lungo ad un evento debba rinunciarvi proprio all’ultimo momento. Così nella notte di Natale mancava Mariangela e nel giorno di S. Stefano era toccato a Francesco…e tutto questo dopo che, da inizio ottobre, avevano cominciato a preparare insieme i canti con il coro.

Ma questa piccola disavventura ci ha confermato una bella realtà che già da tempo esiste nell’ambito dei nostri cori: lo spirito di vera collaborazione, grazie al quale sono possibili la presenza contemporanea di due maestri durante le prove e la partecipazione di alcuni giovani anche al coro adulto.

In questa occasione, poi, è stata messa una marcia in più perché, durante tutte e due le messe, sono arrivati, in modo quasi spontaneo, Benedetta e Sara, Giuseppe Andrea, Mary e Selene per dare una mano a chi era rimasto “solo”.

E’ bello ed importante, in un mondo in cui troppo spesso regna l’individualismo, poter dare un messaggio come questo in modo che tutta la comunità ne possa godere e possa ringraziare Dio della ricchezza che abbiamo.

La maestra decana e il maestro giovane

 

Articoli correlati