L’esperienza dei Gruppi Biblici

disegno Vangelo

“Vorrei tanto che tutti i cristiani potessero apprendere “La sublime scienza di Gesù Cristo” (Fil 3,8) attraverso la lettura assidua della Parola di Dio, poiché il testo sacro è il nutrimento dell’anima e la sorgente pura e perenne della vita spirituale di tutti noi…” (Papa Francesco – 29 settembre 2014)

Sempre Papa Francesco nell’Evangelii Gaudium al n. 152 dice: “Esiste una modalità concreta per ascoltare quello che il Signore vuole dirci nella sua Parola e per lasciarci trasformare dal suo Spirito. È ciò che chiamiamo “lectio divina”. Consiste nella lettura della Parola di Dio all’interno di un momento di preghiera per permetterle di illuminarci e rinnovarci”. E ancora al n. 153: “Alla presenza di Dio, in una lettura calma del testo, è bene domandare, per esempio: “Signore, che cosa dice a me questo testo? Che cosa vuol cambiare della mia vita con questo messaggio? Che cosa mi dà fastidio in questo testo? Perché questo non mi interessa?” oppure: “Che cosa mi piace, che cosa mi stimola in questa Parola?” Quando si cerca di ascoltare il Signore è normale avere Tentazioni”

Il Gruppo biblico è un’opportunità concreta di incontro e di condivisione della Parola di Dio offerta a tutti senza distinzioni. L’ascolto del testo biblico include momenti di riflessione personale, di meditazione e di attualizzazione grazie agli interventi di tutti i partecipanti. La vita cristiana, infatti, si edifica e si consolida accogliendo la Parola di Dio.

Michele R.

Articoli correlati