Le Prime Comunioni

Prima Comunione

Un percorso di formazione, di crescita e di condivisione

Alla fine di un percorso fatto, iniziato 3 anni fa, viene spontaneo fare alcune riflessioni dettate anche da emozioni. Un’avventura piena di timori, perché tre anni fa i catechisti – giovani e meno giovani – non si conoscevano fra loro. Età, esperienze di vita, di parrocchia, di fede, di cose quotidiane… tutte diverse.

Una sfida, ripensando a questo anno che si è concluso con le 1° Comunioni dei bimbi che va oltre la consueta e ‘normale’ emozione che avevamo già messo in conto.

Una piccola grande sfida che don Carlo ci ha lanciato, nel suo solito modo discreto e sereno: celebrare la 1° Comunione alla chiesa de I Passi, tutti insieme, non divisi a gruppi.

Ripercorrendo all’indietro i pensieri ed i dubbi condivisi prima fra noi, poi con i genitori… sì, abbiamo vinto la sfida. Possiamo dirlo, nei nostri cuori e chi ha condiviso e ci conosce capisce questa sensazione: le cose di Dio, i progetti di Dio non sono – per fortuna – i nostri. E Dio è andato oltre le nostre ansie, le nostre preoccupazioni.

Siamo ormai UNA comunità, non solo sulla carta, ma nelle relazioni umane e nella Fede cristiana.

Allora, ecco la condivisione delle scelte, discusse e fatte nella stanza ‘in fondo’, fra catechisti e don Carlo, ricondivise e ridiscusse, nell’incontro coi genitori, un sabato pomeriggio, alla Cappella.

Un dubbio: ci entreremo tutti, ai Passi? Ci saranno posti riservati per le famiglie? La chiesa è umida… tutti pensieri legittimi che mostrano interesse e voglia di stare bene insieme e di continuare a camminare…

Le nostre ansie sono diminuite, perché abbiamo trovato disponibilità nei nostri due Don, accoglienza da parte delle persone della chiesa de I Passi che ci hanno aiutato a trovare il materiale per l’animazione della Messa, per l’accoglienza calorosa dei genitori e per la giornata delle Famiglie di 1° Comunione. Ci hanno accompagnato, ci hanno preso per mano e ci hanno fatto proprio conoscere ‘la loro casa’ e l’hanno aperta, felici di vedere proprio lì una celebrazione ricca delle novità che solo i bambini sanno portare, in una Festa così speciale con Gesù Eucarestia.

Possiamo dire che la Comunità parrocchiale, ampliata nell’Unità Pastorale, ora è sicuramente più concreta? A noi piace dirlo, perché lo abbiamo vissuto.

Grazie, ‘signori e signore dei Passi’!

Ed ora, ci rimangono negli occhi il raccoglimento, l’emozione ed il vissuto genuino dei bimbi e delle bimbe di 1° Comunione, nonostante il brusio delle persone più lontane dall’altare.

I genitori ci hanno detto di essersi sentiti partecipi della celebrazione, di aver visto i propri figli partecipi e coinvolti,

Questo è stato uno dei nostri obiettivi principali…

E’ andato tutto bene? Lo lasciamo giudicare al Signore. Sicuramente i particolari ‘logistici’ possono essere migliorati e li affidiamo al gruppo del prossimo anno, offrendo la nostra disponibilità ai loro catechisti, così come noi abbiamo ricevuto lo stesso sostegno spirituale e concreto, da altre catechiste, in uno scambio spontaneo di carità fraterna…

Preghiamo per i bambini, a partire da quelli che hanno celebrato la loro Prima Comunione, in un abbraccio che arriva a tutti i bambini dell’umanità, in particolare a quelli più indifesi…

Monica