È tempo di vivere la Pasqua!

Se in preparazione alla Pasqua la Chiesa anima il nostro cammino con i quaranta giorni della Quaresima, dopo la celebrazione della Resurrezione del Signore abbiamo cinquanta giorni per gustare la gioia dell’annuncio pasquale e per iniziare a portarlo nella nostra quotidianità.

Siamo grati per aver potuto celebrare in modo comunitario tutto il Triduo Sacro, vivendo ogni liturgia con grande senso di responsabilità nel rispetto delle regole anti-contagio. Vogliamo vedere tutto questo come un segno di speranza: lo scorso anno eravamo in pieno lockdown; quest’anno, lentamente ma progressivamente, qualcosa si sta muovendo. Come comunità non ci stanchiamo mai di pregare per tutte le vittime del Covid, per gli ammalati, i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari. La nostra preghiera è rivolta al Signore anche per tutti coloro che hanno responsabilità politiche e civili affinché possano condurre un’efficace campagna vaccinale. E come cristiani sentiamo anche la gioia e il compito di portare la «linfa vitale» della Pasqua in tutte le nostre relazioni, negli ambienti di lavoro, di amicizia, di sport, di svago!

Che la rinascita sia integrale, partendo proprio dal cuore di ciascuno di noi!

Buon tempo di Pasqua,

don Carlo e don Federico